COSA SI INTENDE PER SEMPLICEMENTE FELICE?
Scegliere di vivere la propria vita felicemente come è naturale che sia.
La felicità si trova nella semplicità, accettando questo concetto si inizia a vivere semplicemente felice.
Se il tuo intento è quello di essere felice, allora complimenti sei nel posto giusto.
A CHI E’ DEDICATO QUESTO SITO?
A te che soffri nascosta da una lacrima, a te che il cuore sanguina nell’indifferenza di chi ti ha ferita, a te che stringi i denti e vai avanti nella giostra della solitudine.

giovedì 1 novembre 2018


La verità è solo una per quello che mi riguarda, la verità è che il mio Sé è l'unico artefice della mia vita. Io che altro non sono che un pensiero creativo, espressione dell'universo intero. Il pensiero di essere ciò che voglio essere: amore, salute, libertà e prosperità. Il mio intento è quello di vivere solo di verità, la mia verità che è la conoscenza del potere che è in tutto e per tutto. Metto in pratica la conoscenza concentrando la mia attenzione su di essa il che significa che vivo in essa e di essa. 
Forse anche tu ora ti sarai immedesimato in questo pensiero.
Creare la propria vita ad immagine della propria consapevolezza, è quello che tutti noi vorremmo e dovremmo fare. Questo è un concetto vero senza ombra di dubbio e metterlo in pratica è cosa buona e giusta ed è incomprensibile il perchè non lo si faccia con normalità e facilità.
Mi piacerebbe ispirarvi ed accompagnarvi su questa strada, perchè è qui che si possono raccogliere i più meravigliosi e succulenti frutti che sono il miglior nutrimento per l'animo umano. Solo qui possiamo trovare quello che ci meritiamo e che è giusto per noi. 
L'Universo o Dio (puoi chiamarlo come vuoi), vuole solo questo per noi, perchè noi siamo Lui, rivestiti per un breve periodo di tempo, di un corpo umano. Crederci potrà sembrare difficile , ma tu inizia a fare attenzione a quello che più vuoi, intendo le cose più importanti, ti accorgerai che è l'animo tuo a volerlo. E di cosa e fatto l'animo se don di spirito o energia? E l'Universo o Dio cos'è se non spirito o energia?

domenica 28 ottobre 2018

NON A CASO VENGO A CERCARE IL MARE

A me pare ovvio credere nell'energia universale come sintesi di tutto. Mi trovo a due passi dal mare, oggi tempestoso e spettacolare. Sento come se le sue onde impetuose e prepotenti, giungessero fin dentro di me a rimescolare ogni mia perplessità sul senso della vita, e sento rinascere più forte e intensa la gioia di vivere. 
La felicità si fa spazio e libera ogni mio piccolo tratto di inquietudine dovuta al normale corso dell'esistenza che obiettivamente non può essere sempre lineare e sempre la stessa. 
Non a caso vengo qui a cercare il mare, ogni giorno con la mia sedia “regista” a riprendere e a registrare ipoteticamente questo spettacolo magistrale, mai monotono, mai uguale, che fa bene al cuore, alla mente e allo spirito. 
Come vorrei che anche voi poteste beneficiare di quest'energia dell'amore universale. 
Essa, invade, penetra e fissa al nostro interno, la consapevolezza di essere un tutt'uno con tutto il resto. Non più soli non più anime perse, non più corpi insoluti o menti desolate, ma un'insieme di energia ancestrale, che tende ad esprimersi nel benessere e nel miglioramento.

mercoledì 24 ottobre 2018

UN CAPOLAVORO

Questa mattina all'alba mentre ero intento a contemplare il mare in una mistica solitudine, mi è venuto spontaneo guardare alla mia vita. La guardavo al di fuori del contesto sociale e temporale, mi sono ritrovato in un quadro astratto, mi vedevo come un'opera incomprensibile esposta ad infinite diverse interpretazioni. Era come essere liberi di non essere, era come assentarsi dall'ovvio, era come diventare un'ispirazione dell'universo, era come non essere il creato ma il creatore. Mi sono sentito l'osservato e l'osservatore allo stesso tempo, ero certo di poter dipingere una tela bianca e trasformala in una tavolozza dai mille colori. Ero un astratto neonato consapevole di essere solo il frutto dell'immaginazione e potevo cesellarmi in un grande capolavoro.

martedì 23 ottobre 2018

DICONO DEL MIO PRIMO LIBRO

Giovanni Lossi scrittore ha detto del mio libro:
Pensavo di essere una pecora Solo perché vivevo in un gregge.
Libro singolare e assai peculiare, un divertissement verbale, una raccolta di non sense ironici, dopo sensi, giochi di parole in mini racconti dal sapore surreale, fantastico, mini fiabe post ideologiche, acritiche, apparentemente elementari e avulse dalla quotidianità. 
Non è libro per chi non sa sognare o ridere, dice l'autore, fra contraddizioni e tormentoni opposti, sostiene e poi nega, afferma e non rammenta, producendosi in una performance grottesca, che non riesce a nascondere una vena morale, ed il back ground di citazioni, riferimenti storico scientifici, l'approccio filosofico sotteso, ma più ancora la rigogliosa coscienza civile e feconda idealità sotto traccia .
anche se negata...
www.pensavodiessereunapecora,it

lunedì 15 ottobre 2018

UN'ISPIRAZIONE DELL'UNIVERSO

Questa mattina all'alba mentre ero intento a contemplare il mare in una mistica solitudine, mi è venuto spontaneo guardare alla mia vita. 
La guardavo al di fuori del contesto sociale e temporale, mi sono ritrovato in un quadro astratto, mi vedevo come un'opera incomprensibile esposta ad infinite e diverse interpretazioni. 
Era come essere liberi di non essere, era come assentarsi dall'ovvio, era come diventare un'ispirazione dell'universo, era come non essere il creato ma il creatore. 
Mi sono sentito l'osservato e l'osservatore allo stesso tempo, ero certo di poter dipingere una tela bianca e trasformala in una tavolozza dai mille colori. 
Ero un astratto neonato consapevole di essere solo il frutto dell'immaginazione e potevo cesellarmi in un grande capolavoro.

martedì 25 settembre 2018

HO LA MIA BARCA CARICA DI SOGNI


Ho la mia barca carica di sogni e mi avventuro nel mare sterminato delle possibilità. Parto col cuore colmo di gioia e di porto in porto vado a lasciare un sogno qua e uno la, ma vado anche a prendere un pensiero da chi sul pontile mi sta ad aspettare. Un viaggio il mio ai confini della realtà, tutto per costruire una vita, la mia vita, fatta di emozioni sempre nuove, fatta di invenzioni e di ingenuità. Ci sarà uno scopo a questo viaggio? Certo! Lo scopo è quello di restare sempre un bambino mentre il tempo scorre e neanche me ne accorgo, intento a meravigliarmi sempre, che sia per un mare azzurro o per un battito d'ali d'una farfalla.

lunedì 24 settembre 2018

FELICE DI ESSERE RITORNATO A SCRIVERE SUL BLOG

Buongiorno e mille sorrisi, dopo circa tre anni e mezzo di assenza da questo blog, ho deciso di riprendere a scrivere e sono semplicemente felice per questo. 

Sono mancato perché molto impegnato nella scrittura e nella vendita dei miei libri che al momento sono diventati quattro. È stata e lo è ancora, una meravigliosa avventura, in effetti credo fosse un naturale passaggio che dovevo fare, passare dal blog al libro. 

Ora che mi sento più rilassato e in perfetta sintonia con l'Universo, ho sentito nuovamente il bisogno di riprendere a scrivere anche sul mio primo amore, il blog appunto. 

Bene eccomi qui, voglio innanzi tutto presentarvi i miei libri che ho auto pubblicato e vendo direttamente a chi me ne faccia richiesta, nei prossimi giorni invece scriverò dei post frutto dei miei pensieri. Spero con questo di farvi cosa gradita e quindi di poter riprendere il nostro vecchio rapporto. 

P.S. Le immagini sotto, si riferiscono alle copertine dei miei libri...grazie e mille sorrisi.







domenica 8 febbraio 2015

I MIEI LIBRI

   
PENSAVO DI ESSERE UNA PECORA

Solo perché vivevo in un gregge

Marcello Argento


 Solo 4,90 euro per acquistarlo clicca sul bottone rosso


E' finalmente online il primo libro di Marcello Argento.

Se hai apprezzato i contenuti di questo blog, dedicato al benessere interiore, amerai Pensavo di essere una pecora.
Dopo anni di introspezione, riflessioni e studi è nato questo spazio virtuale, dove condividiamo con voi le migliori soluzioni per stare meglio e affrontiamo insieme le sfide quotidiane.
Con il tempo abbiamo imparato l'importanza di fare gruppo, di aiutarci a vicenda, di creare una community intorno ai temi che amiamo, perché le difficoltà di questo tempo sono le stesse per tutti noi.

Da tempo stavamo curando un progetto parallelo a questo blog, che ha spinto ciascuno di noi a tirare fuori le emozioni più genuine, a lasciarci andare in una risata spontanea e a far correre la fantasia intorno a virtuosismi letterari, facendoci amare la lingua italiana con le sue mille sfumature e variazioni.
Il risultato di questo impegno è stato un ebook, dall'eccezionale stile ridanciano!!! Il primo pensiero è stato quindi quello di condividerlo qui in anteprima per tutti voi, che inconsapevolmente ci avete ispirato a far bene, a far meglio.

Dall'introduzione:
Questo libro non è per tutti, questo è un libro per chi come te si sente diverso, ed è felice di esserlo. Ti chiedi se ne vale la pena leggerlo? Non posso dirti di no, non credi?

Ti posso dire però che se vuoi uscire "fuori" dalla normalità almeno per un po', se vuoi leggere qualcosa di diverso, allora compralo! 

Devi solo toglierti di dosso la corazza che tutti i giorni indossi, quale?

Quella della quotidianità, quella della razionalità e della serietà.”

All'interno dell'ebook troverete 15 racconti assurdi che vi faranno abbandonare la logica tipica del nostro modo di essere, che troppo spesso ci blocca in una realtà noiosa e ripetitiva.
Vi consigliamo di lasciare da parte la razionalità per un momento e di tuffarvi in una dimensione fatta di doppi sensi, modi di dire, proverbi e così via.

Avrete sentito anche voi parlare dei benefici di una bella risata sull'organismo.
Allora perché non farvi un regalo con Pensavo di essere una pecora, un ebook senza precedenti che vi farà ricredere su tutto ciò che pensavate dello scrivere un libro!!!

Ancora dubbi? Clicca sul bottone rosso in basso e poi facci sapere cosa ne pensi!!!                   

                                                           
Solo 4,90 euro per acquistarlo clicca sul bottone rosso






Hanno detto del libro...



Marcello Argento, con questo libro viene ad aprire un nuovo orizzonte ma solo a chi è pronto a fermarsi per assaporarne le sfumature. Questo confine è la felicità chiusa dentro ognuno di noi ma nascosta a chi la cerca fuori ... Già con una semplice introduzione, l'autore ci propone una scelta dove sta a noi la libertà di collocarci e rinunciare o iniziare il viaggio! Le storie sono di una freschezza e leggerezza che fanno prendere subito il volo e nel giro di qualche riga ti trovi lontano immerso in un sorriso. Per veri intenditori, da non perdere. Ho dimenticato di dire che quello che affascina è la geniale capacità di semplicemente felice di mettere insieme e articolare detti, proverbi e personaggi vari conosciuti con maestria e umorismo che con sorpresa producono una bella risata!
Paola Zugna scrittrice